Chatbot e recruiting

Tutte le aziende, e anche noi , sono inondate di curriculum, la tecnologia ci viene in aiuto con i chatbot che agevolano lo screening dei curriculum e dei candidati.

Una delle più grandi criticità che le risorse umane in azienda  possono riscontrare in questo periodo di trasformazione digitale è il grande numero di curriculum che arrivano in azienda e che vanno visionati. Per snellire il processo può essere d’aiuto l’implementazione dei chatbot nel processo di selezione del personale.

Il chatbot viene creato ad hoc in base al settore di appartenenza  dell’ azienda  e dopo uno studio sul brand e un’ analisi del business aziendale. Tutto ciò consente di identificare i target, i canali e gli obiettivi.  Per la creazione di queste tecnologie vengono coinvolti psicologi ed esperti in semantica per selezionare le parole chiave che saranno alla base del dialogo con il chatbot.

I chatbot  si propongono come strumento di pre-screening facilitatore dell’attività dei recruiter, ma in futuro potranno essere impiegati anche nell’on boarding dei candidati. Restano sul tavolo in ogni caso le criticità  legate all’utilizzo dei dati ed all’eccessiva fiducia sulle possibilità degli algoritmi di leggere situazioni complesse.